Trading in bitcoin: come guadagnare

Trading in bitcoin

Trading in bitcoin: come guadagnare con la leva?

Trading in bitcoin: come guadagnare, esistono due modi per fare trading con le criptovalutecomprare bitcoin puntando a rivenderle per ottenere un profitto o operare in base al loro valore tramite i CFD, senza realmente possederle.

Questo è uno dei tre metodi descritto in questo articolo

Per fare trading con i CFD sulle criptovalute, dovrai:

Trading in bitcoin: Aprire un conto nelle piattaforme trading 

Se operi con i CFD, non è necessario possedere un conto di conversione specifico per le criptovalute o un portafoglio. Ciò che serve è semplicemente un conto con un broker che offra prodotti a leva.
Informarti
Le criptovalute non sono influenzate da tutti quei fattori che normalmente hanno un impatto sulle valute tradizionali. Tuttavia è importante avere piena conoscenza del mercato in cui si opera.

Applicare una strategia

La tua strategia di trading dipenderà dai tuoi obiettivi e dalle tue preferenze. Decidere quale strategia è più adatta a te è fondamentale per il successo a breve e a lungo termine.
Aprire una posizione
Inserisci il numero di contratti per la tua posizione, definisci i termini di chiusura della posizione e clicca su “compra”, se credi che il valore della moneta virtuale aumenterà, o “vendi” se credi che scenderà.

Chiudere la posizione

Una volta raggiunto il tuo obiettivo, o se credi che sia meglio fermare le perdite, puoi chiudere la posizione inserendo un ordine contrario a quello di apertura: se hai acquistato, devi vendere, se hai venduto devi acquistare cosi guadagni bitcoin
È bene ricordare che, poiché i CFD sono prodotti a leva, per operare e ottenere esposizione sul valore totale della posizione, non hai bisogno di investire enormi capitali. Ciò vuol dire che hai la possibilità di aumentare notevolmente il tuo capitale, ma anche di perdere più di quanto depositato inizialmente.

Per gli inesperti consiglio di iniziare in una delle piattaforme di Trading automatico, iniziare a studiare e poi provare con le piattaforme che offrono la modalità virtuale di trading.

Trading in bitcoin aggiornamento novembre 2018

Trading in bitcoin e’ regolata dalle leggi del trading normale, quindi se decidi di investire in questa innovatova e vantaggiosa moneta virtuale NON devi dimenticare che cambia lo strukento sottostante, ma lo sturmento finanziario resta lo stesso

Prima di andare oltre facciamo un breve ripasso su bitcoin come funzionano.

Il Bitcoin ha inaugurato l’era delle “criptovalute” e, sebbene oggi ne esistano piu di mille, il Bitcoin resta la più famosa. In pratica, il bitcoin, come tutte le criptovalute è un mezzo di scambio, proprio come l’euro. Inoltre, Bitcoin non fa capo ad un ente o un’organizzazione centrale: la sicurezza e la struttura stessa del sistema sono affidate ad un database distribuito in una rete di computer connessi tra loro. 

Puoi continuare a leggere l’articolo cliccando qui

Chi e’ abituato a consultare fonti specializzate in materia di criptovalute, e’ preparto agli sbalzi che questo asset produce, un andamento altalenante che si puo’ misurare anche nell’ambito di poche ore.

Personalmente cerco di evitare queste fasi illusorie da cui, un ipotetico investitore possa sentirsi attratto , magari trasportato da un rialzo incoraggiate al momento, ma che potrebbe risultare devastante dopo poco.

Mi sento pero’, abbastanza fiducioso riguardo la notizia di cui voglio parlarti.

Il mese scorso c’e’ stato un annuncio molto importante da parte della Intercontinental Exchange,la societa’ che gestisce il NYSE, cioe’ la maggiore borsa americana (New York Stock Exchange). 

La Intercontinental Exchange ha deciso di creare Bakkt, la prima piattaforma di una borsa ufficiale per il trading di bitcoin, in partecipazione la Starbucks, la Microsoft e la Boston Consulting Group.

La Bakkt e’ la prima piattaforma totalmente regolata da un ente governativo,la sua funzione sara’ di tradare bitcoin nel New York Stock Exchange nel corso delle 24 ore.

Si tratta di un future non speculativo, atto a tradurre la quotazione reale del bitcoin, il future del NYSE sara’ legato a un reale deposito di bitcoin dello stesso identico controvalore.

La caratteristica che rendera’ Bakkt compatibile al 100% con le regole della borsa ufficiale sara’ proprio il meccanismo di custodia dei bitcoin , in modo da permettere non solo ai singoli traders, ma anche agli investitori istituzionali, di acquistare nella massima sicurezza.

I bitcoin saranno custoditi in wallet le cui chiavi private verranno depositate offline in caveau digitali di proprieta’ della Bakkt.

In questo modo Bakkt creera’ per bitcoin un mercato finanziario compatibile con i requisiti richiesti dalla SEC per l’approvazione dei famosi ETF in bitcoin, ormai in attesa da anni.

Infatti, la presenza di future non speculativi e di un efficace meccanismo di custodia sono , secondo la SEC, i due elementi necessari per trasformare bitcoin in una mometa adatta a creare ETF utilizzabili dalla massa .

L’attivazione di questa grande rivoluzione, e’ prevista per novembre 2018. 

Quello che mi chiedo e’: sara’ davvero rivoluzione oppure il mercato reagira’ con indifferenza ?

Posso cercare di rispondere considerando 3 differenti effetti che, l’apertura di un mercato di bitcoin nel NYSE potrebbe avere nel corso del tempo:

1- Reazione del mercato a breve termine: Trading in bitcoin

Un conto e’ il progetto, un altro e’ la sua realizzazione. La presenza del bitcoin nel listino del NYSE a novembre potrebbe avere un effetto shock sui mercati, e creare un trend a rialzo di breve tempo…( pero’ tutto e’ possibile, anche il contrario).

Reazione del mercato a medio termine: Trading in bitcoin

Attualmente le quotazioni di bitcoin non sono influenzate dalla finanza tradizionale, in realta’ sono ancora i Cinesi, con le loro gigantesche piattaforme, a sostenere il mercato.

Una volta che il NYSE listera’ bitcoin come qualsiasi altro titolo di borsa, questa situazione dovrebbe ribaltarsi.

Reazione del mercato a lungo termine: 

Una fase 2 del progetto del NYSE prevede la sua adozione di massa per fare la spesa, comprarsi un’auto, ecc.

Il NYSE ha pensato di saltare l’ostacolo della scalabilita’ saltando la blockchain, l’unico elemento che rallenta le cose.

Il progetto del NYSE prevede un sistema di pagamento con i suoi bitcoin che deterra’ come controvalore dei futures. Bisogna vedere se le masse avrebbero interesse a pagare con una valuta digitale centralizzata divenuta del tutto simile ai dollari o  all’euro.

Concludendo, quello che posso dire e’ che le imminenti mosse del NYSE produrranno un trend a rialzo nei prossimi 30 o 45 giorni, se l’adozione dovesse diventare di massa, si incoraggerebbe a holdare i bitcoin per continuare a usarli nel circuito di pagamento del NYSE.

Guadagnare con le Criptovalute

Scopri Come Guadagnare con le Criptovalute

>>> Leggi di Piu'>>>

Mi farebbe piacere se tu lasciassi un commento!